Social Networks

Scopri il tuo microbiota intestinale!

0 18 aprile 2019

Presso il Centro Medico Specialistico Baganza potrà analizzare il microbiota intestinale, un test di screening semplice e non invasivo attraverso il quale potrà conoscere il problema dei suoi sintomi ed intraprendere con il nutrizionista un percorso terapeutico. Il Dott. Bongiovanni Tindaro, nutrizionista biologo, è disponibile ad effettuare una prima consulenza gratuita in cui le illustrerà l’esame.   Il microbiota intestinale è la comunità microbica che risiede nel nostro tratto gastrointestinale ed è unico per composizione in ogni individuo. Con i suoi miliardi di cellule batteriche, il microbiota intestinale è uno degli ecosistemi più ricchi e diversificati sul pianeta. Il patrimonio genetico dei batteri che risiedono nel nostro intestino contiene 150 volte più geni rispetto a quello umano e preserva la nostra salute esercitando esse

Posted in CMS Baganza News by cmsbaganza
0 16 aprile 2019

  Presso il Centro Medico Specialistico Baganza potrà effettuare una colposcopia con eventuale biopsia. La procedura viene effettuata dalla ginecologa Dott.ssa Nani Antonella, previa visita specialistica. CHE COSA SONO LA COLPOSCOPIA E LA BIOPSIA CERVICALE? La colposcopia è un esame che consente una visualizzazione accurata della cute della vulva, della mucosa (cioè della superficie di rivestimento) della vagina e del collo dell’utero. Qualora durante la colposcopia venga evidenziata una qualche area anomala, è possibile effettuare contestualmente un piccolo prelievo di tessuto (biopsia), che sarà poi inviato presso un laboratorio per l’analisi al microscopio. La colposcopia non è un’indagine da eseguire di routine, cioè come test di screening per il cancro del collo dell’utero. A questo scopo si esegue il Pap-test. LA PROCEDURA La colposcopia è un esame che viene eseguito in regime ambulatoriale. Per eseguire la colposcopia, il ginecologo si serve del colposcopio, uno strumento di ingrand

Posted in CMS Baganza News by cmsbaganza
0 25 ottobre 2018

Si avvisa la Gentile Clientela che due nuovi nutrizionisti si sono aggiunti agli oltre 30 Specialisti del Centro Medico Specialistico Baganza:

  • Il Dott. Tindaro Bongiovanni, Biologo – Nutrizionista. Laureato in Scienza della Nutrizione, specializzato in nutrizione sportiva ed esperto in medicine naturali.
  • Il Dott. Gianluca Fedeli, Biologo – Nutrizionista. Laureato in Biologia e laureato in Scienze dell’Alimentazione Umana.

Vi invitiamo a contattarci per ulteriori informazioni e per prenotare un appuntamento.

Posted in CMS Baganza News by cmsbaganza
0 15 marzo 2018

Presso il Centro Medico Specialistico Baganza potrà effettuare l’esame Uroflussometria con tempi molto brevi. L’esame è a pagamento e può essere effettuato da solo oppure abbinato a visita specialistica Urologica.

  • Che cos’è l’uroflussometria?

L’uroflussometria è l’esame che consente, in maniera del tutto non invasiva, di misurare il flusso minzionale in ogni suo momento, riproducendolo in forma grafica. Rappresenta l’indagine urodinamica più semplice e meno invasiva.

  • A che cosa serve l’uroflussometria?

L’uroflussometria consente di tracciare un profilo minzionale di quei pazienti che hanno problemi che riguardano lo svuotamento della vescica, in particolare quelli che presentano sintomi interessanti il basso tratto urinario che possono essere associati a problemi di ostruzione urinaria o ipertrofia prostatica.

Posted in CMS Baganza News by cmsbaganza
0 27 febbraio 2018

Alcune persone raccontano di sentire uno strano ronzio in un orecchio. Si accorgono che questa sensazione l’hanno solo loro. E’ come se nell’ambiente dove vivono ci fosse un televisore mal sintonizzato sempre acceso oppure una camera d’aria forata che produce un sibilo costante.  Se questa sensazione dura poco, al massimo alcune ore o comunque non più di un giorno, non dobbiamo preoccuparci. Se persiste per più di un giorno allora è bene chiedere aiuto ad un medico per affrontare la situazione. Questo problema clinico viene definito col termine “acufene” ed è uno dei sintomi più difficili da interpretare per uno specialista. Occorre subito spiegare la differenza tra malattia e sintomo. L’acufene è un sintomo. Sono sintomi il dolore, la perdita di udito, la vertigine. Il sintomo è aspecifico, non ci dice nulla sulla malattia, ci orienta semplicemente verso un organo. La malattia è invece un concetto preciso, per esempio l’otite media, il colesteatoma, l’otosclerosi sono tutte malattie dell’orecchio. Il comportamento da adottare è semplice: interpretare correttamente il sintomo e andare, anche con l’aiuto del medico di famiglia, dallo specialista competente per quel problema. Se il nostro problema fosse una diminuzione della capacità uditiva, sia

Posted in CMS Baganza News by cmsbaganza
0 16 febbraio 2018

Le INTOLLERANZE ALIMENTARI rappresentano una parte importante delle reazioni avverse del nostro organismo agli alimenti: esse sono reazioni infiammatorie causate da “allergie ritardate” ad alimenti ripetutamente ingeriti. I cibi “reattivi” stimolano il sistema immunitario, innescando la formazione in notevoli quantità di anticorpi IgG. Questi anticorpi contro alimenti “reattivi” provocano una reazione infiammatoria con differenti sintomatologie di difficile inquadramento. Per l’analisi basta un semplice prelievo del sangue effettuato a digiuno. Di seguito i nuovi pannelli di alimenti testati:

  • EASY FOOD 60 ALIMENTI: CEREALI: farro, grano, mais, orzo, riso LATTE: latte capra, latte pecora, latte vaccino CARNE: agnello, coniglio, maiale, manzo, pollo, tacchino PESCE: gamberi, merluzzo, mix cefalopodi non distinto (seppia, calamaro, polpo), salmone, sogliola, tonno VERDURE: asparago, carota, cavolfiore, cicoria, cipolla, funghi, lattuga, melanzana, patata, peperoni, pomodori, sedano, spinaci, zucchina FRUTTA: albicocca, arancia, banana, fagioli, fragole, limone, mela, pesca, pera, piselli, prugna, uva, kiwi FRUTTA SECCA: arachide, mandorla, noce ALTRO: cacao, caffè, lievito chimico, lievito di birra, miele, oliva, soia, the, uova, zucchero bianco
  • EASY FOOD 92 ALIMENTI CEREALI: farro, grano duro, gran

Posted in CMS Baganza News by cmsbaganza
0 1 dicembre 2017

Siamo orgogliosi di annunciare che oggi, al Congresso Nazionale annuale di Oculistica, il Prof. Arturo Carta nostro Oftalmologo ha ritirato il premio come migliore lavoro scientifico del 2017 attribuitogli dalla Società Oftalmologica Italiana!

Posted in CMS Baganza News by cmsbaganza
0 5 maggio 2017

Oggi presso l’Ospedale Maggiore di Parma si terrà un convegno che vede la riunione di oltre 200 Specialisti oculisti, neurologi, neurochirurghi e neuroradiologi organizzato e presieduto da uno dei nostri Specialisti, il Prof. Arturo Carta, sulla cura delle neuropatie ottiche.

Qui un intervista del Prof. Carta sulla Gazzetta di Parma di ieri, 04 maggio 2017.                    

Posted in CMS Baganza News by cmsbaganza
0 4 aprile 2017

 

Richiedi una visita gratuita! Contattaci

Posted in CMS Baganza News by cmsbaganza
0 27 febbraio 2017

L’intervento che ritengo veramente innovativo nella chirurgia dei turbinati è la devascolarizzazione in anestesia locale con le radiofrequenze. Parliamo di chirurgia mini-invasiva in quanto può essere eseguita su qualsiasi paziente in anestesia locale. Si tratta di un intervento che provoca un minimo dolore, facilmente sopportabile. Lo si esegue senza tamponi e con un rischio di sanguinamento praticamente nullo. Le radiofrequenze si considerano una metodica “a freddo”, cioè agiscono ad una temperatura tra 40°C e 70°C. Si tratta di una tecnica denominata anche “biosurgery” perché rispetta la funzione dei tessuti coinvolti. Quando opero con questa tecnica cerco di essere il meno demolitivo possibile e posso rispettare la mucosa dei turbinati. In figura 1 si osserva, a destra, un caso dove le fosse nasali sono ristrette perché i turbinati sono ipertrofici. L’intervento consiste nell’introduzione di un elettrodo nel turbinato. L’elettrodo è uno strumento simile ad un lungo ago. Lo strumento è collegato ad un apparecchio che produce una sollecitazione con le radiofrequenze la quale provoca una devascolarizzazione (vedi fig. 2). Ad intervento terminato i turbinati si presentano ridotti di volume, ma ricoperti di croste (vedi fig. 3). I pazienti che giungono in sala operatoria sono persone che presentano turbinati aumentati di volume, perché sono congesti di sang

Posted in CMS Baganza News by cmsbaganza